Seal the Deal White - recensione dela cipria di Mulac

Buon pomeriggio bellezze!
Volevo recensirvi la cipria di Mulac visti gli sconti ma... ehm, ovviamente sono in ritardo ahaha
Perdonatemi!!

In foto i pennelli di JessUp Beauty

La nuova cipria di Mulac, uscita ormai diversi mesi fa assieme ai fondi in stick, esiste in 2 versioni: Yellow e White. Io ho avuto modo di vederla dal vivo al Temporary Shop di Mulac (link al video youtube), ma poi ho deciso di acquistarla online. L'ho usata tutta l'estate quindi mi sento finalmente pronta a recensire!


CARATTERISTICHE

Contiene ben 15 grammi di prodotto, che sono davvero tantissimi!
Il prezzo pieno sarebbe 17,90 euro, un ottimo prezzo vista la quantità e la qualità.

E' un prodotto Vegan, Talc Free e 100% naturale.
Mulac la descrive come "una finissima loose powder", quindi una cipria in polvere libera super fine.
E' realizzata in combo con fondi cremosi quali sono gli Slay the Game dello stesso brand, dunque è fatta appositamente per dare un effetto "natural soft focus".

Tra gli ingredienti:
- la Silk mica, che dona setosità;
- caolino e zinco che fissano e sono sebo equilibranti;
- olio di argan, jojoba e girasole per garantire idratazione e morbidezza.

Il sito suggerisce la colorazione White per gli incarnati medio chiari.
La Yellow é invece leggermente tonalizzata in giallo.




LA MIA OPINIONE

Partiamo dal pack: elegante, moderno ma a mio parere forse troppo grande. Per una persona che usa poca cipria o che vuole prima provarne un po' potrebbero creare una versione piccola, più comoda anche in viaggio. Questa è davvero grande come confezione, occupa mezzo beauty.
Io sono felice di averne così tanta, mi durerà anni, ma qualcuno che vuole spendere meno per provarla (soprattutto chi è indeciso sulla colorazione) potrebbe gradirla più piccola.

Ammetto che sono molto critica riguardo questo packaging. A parte la grandezza, non apprezzo molto la scelta di mettere questo "piumino", con la quale l'applicazione della cipria non mi piace. Si usava molto un tempo, oggi si usa la blender per il backing e un pennello morbido da cipria in genere. Ho provato a usarlo, ma il risultato è davvero pesante sul viso (e non omogeneo). Il pennello è dunque necessario.

Inoltre hanno tutti dato molta enfasi allo specchietto ma... non penso di essere l'unica ad aver pensato che non sia stata una scelta così geniale. La cipria è in polvere libera e in modo inevitabile sporca totalmente lo specchietto che o va pulito ogni volta o è inutilizzabile.
Quindi, inutile.

Ultimo dettaglio: la confezione, anche quando perfettamente chiusa, perde moltissimo prodotto nella parte posteriore. Ergo, vi imbianca tutto ciò che c'è nel beauty e ne perdete abbastanza, quindi la sconsiglio per chi viaggia molto.


Il resto del pack comunque non è male. I fori sono sufficientemente grandi per far uscire il prodotto nella giusta quantità.


Parlando del prodotto:

- Odore di vaniglia delizioso, una coccola.
- Una texture ultra fine, davvero magnifica.
- Livella molto bene i pori, ne sono convinta.
- Non da molto l'effetto polveroso, soprattutto con fondi cremosi e su pelli lucidine-miste. Su pelli secche forse dà un pelo in più tale effetto.
- Non secca la pelle, quindi posso permettermi un baking anche io che ho il contorno occhi super secco.
- Ottima durata.
- Tiene a bada mediamente il lucido, non in modo così consistente, essendo così leggera appunto.
Quindi per pelli super grasse non è sufficiente e forse serve un primer e/o uno spray fissante dopo.
- Sbianca? Un po' sì, io uso un fondo leggermente più scuro del mio incarnato ed è perfetto con questa cipria.

In foto indosso un Extreme Matte di Mesauda Milano: Cheerleader.


Per me è un super sì!!
Penso però di consigliare la white a chi usa un fondo leggermente più scuro del proprio colore o in inverno.
La Yellow a chi ha un sottotono troppo freddo, si sbianca troppo e vuole recuperare un po' di colorito.


Prodotto: 9
Qualità/prezzo: 9




Che ne pensate?


Baci,

Elle