Guest Blogging - Recensione Maschera per capelli all'aloe vera Chogan

Oggi ragazze partecipo al Guest Blogging del gruppo FB The Bloggers' Café e dunque ospiterò un articolo scritto da Martina di Muatyland, dunque faccio da Blog ospite.
Il prossimo mese sul suo blog uscirà un mio articolo! Idea carina vero?
Vi lascio all'articolo, buona lettura!




MASCHERA PER CAPELLI ALL' ALOE VERA
#Chogan

Recensione by MuatyLand



Prezzo: 7,50€

Quantità: 150 ml

DESCRIZIONE
La formula è a base di aloe vera proveniente da coltivazione biologica certificata, arricchita con olio di lino e olio di argan, idratanti, condizionanti e nutrienti, che ristrutturano la fibra capillare. Rappresenta un rimedio naturale per tutti i casi di capelli fragili, stressati, sfibrati, e/o danneggiati, apportando nutrimento e idratazione. Agisce rinforzando la struttura del capello, proteggendo e riparando la cuticola.


Come ben sappiamo gli usi dell'Aloe vera sono innumerevoli: scrub fai-da-te, crema per il viso, maschera per il viso, mani screpolate, crema per il corpo, rimedio naturale per le scottature solari, da applicare sulle punture di insetti, impacco pre-shampoo, rimedio post-rasatura, come gel naturale per capelli, rimedio naturale per le cicatrici, per alleviare le macchie scure, per massaggi e dolori muscolari, rimedio naturale per le gengive arrossate, per massaggiare i piedi stanchi, da applicare in caso di acne, per preparare un dentifricio naturale, per massaggiare le tempie in caso di mal di testa e tanto altro!!

Chogan è molto ben fornita di prodotti a base di questo splendido ingrediente, ne ha addirittura un'intera linea per la cura del corpo e una specifica per gli integratori alimentari!




Tornando a parlare nello specifico di questo prodotto, vi lascio l'inci degli ingredienti.

                                         
INGREDIENTI (Inci): Aqua, aloe barbadensis leaf juice, cetearyl alcohol, linum usistatissimum oil, cetrimonium chloride, cyclopentasiloxane, cetyl alcohol, propylene glycol, dimethiconol, glycerin, argania spinosa kernel oil, polyquaternium-7, parfum, hydrolyzed collagen, sodium benzoate, potassium sorbate, C.I. 10020. 

Non essendo io un'esperta di Inci, non saprei commentarvi gli ingredienti della maschera, ma quella che posso dirvi è che già al tatto, si avverte che il prodotto è alquanto naturale e la differenza che noto con le molte altre maschere che ho provato, è che questa ha una consistenza e un'applicazione che ti fa sentire la reale base di Aloe del prodotto. 

La mia esperienza: Partiamo dal presupposto che io ho un capello riccio, molto morbido e non crespo di natura e patisco molto i prodotti troppo pesanti e “chimici”. Negli anni non capivo perché più io cercassi di curare la mia capigliatura e più quest'ultima si appesantisse e si rovinasse. I balsami ancora adesso per me sono interdetti, se li uso, state per certi che i miei capelli il giorno dopo risulteranno sporchi e pesantissimi, mentre il riccio sarà quasi inesistente data la pesantezza del capello. Proprio per questo presupposto le parrucchiere che interpellavo mi rispondeva che il problema molto probabilmente era che io distribuivo il prodotto anche sulla cute e non solo sulla lunghezza... purtroppo era il contrario, nonostante io distribuissi il prodotto solo sulla lunghezza, in modiche quantità e risciacquassi abbondantemente il mio capello ne risentiva tantissimo e il risultato finale era alquanto inguardabile. Proprio per questo motivo non sono abituata a fare maschere post-shampoo, ma solamente pre-shampoo, perché solamente con lo shampoo riesco ad ottenere risultati dagli impacchi e dalle maschere.

Con questa ricca premessa ho cercato di inquadrarvi la situazione, perché trovo che ognuno di noi sia diverso, con abitudini diverse e con caratteristiche diverse... sembra un'ovvietà, ma non lo è. Molte di voi probabilmente non hanno questo mio stesso problema, magari invece, anche una sola si riconosce in questa piccola disavventura di capigliatura. Ma come io ho impiegato anni a capire come comportarmi, magari altre stanno ancora cercando di capire come fare.

Tenete conto che io sono bionda e i capelli biondi essendo così tanto chiari, hanno bisogno di ancora più nutrimento. Se vi state chiedendo se sono tinta la risposta è NI: sono sempre stata bionda, poi in adolescenza ho iniziato a fare qualche colpo di sole con cadenza annuale, per uniformare il colore. Negli ultimi anni però l'avvento dei fatidici capelli bianchi ha reso necessario l'utilizzo della tinta, in quanto i colpo di sole non erano più abbastanza. Essendo io ancora bionda di base, mi basta fare la tinta veramente poche volte l'anno, ¾ al massimo.


Come mi sono travata quindi con questa maschera? Benissimo! Già dal primo utilizzo, i capelli e soprattutto le punte erano più morbide ma non pesanti. I ricci nella parte inferiore della lunghezza erano belli definiti e sono rimasti così fino al lavaggio successivo. Ho applicato la maschera a capello asciutto, solo su metà lunghezza, e l'ho tenuta in posa per un'oretta (l'idea iniziale era di tenerla molto meno.... ma chi ha delle coinquiline sa bene che da chiacchiera nasce chiacchiera e non è detto che tu finisca per fare subito quello che avevi in mente di fare). Ovviamente potete applicarla anche con i capelli umidi, ma io preferisco così. 

E voi l'avete provata? Avete intenzione di farlo?
Bhè commentate e fatecelo sapere... questo non è il mio blog ma sarò felice di leggervi e commentarvi anche qui. Altrimenti seguitemi nel mia landa www.muatyland.com un abbraccio è alla prossima...
Si il prossimo mese sarò io a pubblicare sul mio Blog un articolo di Laura :-)